RELATORI 2021

Pezzica.jpg

Lorenzo Pezzica

Direzione scientifica Sezione Archivi - Convegno Delle Stelline

(Lovere, 1965) Archivista libero professionista e storico, vive e lavora a Milano.

Si occupa di riordino, inventariazione e valorizzazione di archivi storici, digitalizzazione dei sistemi documentari, standard descrittivi e formazione archivistica.

Attualmente collabora con la Fondazione Carlo Maria Martini.

Dal 1998 al 2004 ha seguito il Progetto Sesamo (studio e progettazione di programmi informatici per gli archivi storici) della Regione Lombardia.

Insegna Memoria e archivi digitali all’Università di Modena e Reggio Emilia (Master in Public Digital History).

È Presidente di ANAI – Associazione nazionale archivistica italiana – Sezione Lombardia e membro del comitato scientifico dell’Associazione italiana Public History (AIPH).

Condivide con Gabriele Locatelli la Direzione scientifica della Sezione Archivi del Convegno delle Stelline.

Rita Gigante

Regione Lombardia

Laureata e specializzata all'Università di Pavia in studio e conservazione del patrimonio culturale. Per Regione Lombardia segue il Sistema Informativo Regionale Beni Culturali - SIRBeC e il portale lombardiabeniculturali.it.

Alessandra Vertechy

Regione Lombardia

Laureata e specializzata in storia dell’arte e in gestione e conservazione degli archivi digitali. Per Regione Lombardia segue progetti di valorizzazione del patrimonio culturale.

02 - ROSSI.jpg

Annalisa Rossi

Soprintendente agli archivi e alle biblioteche della Lombardia, del Piemonte e della Valle d'Aosta

Pugliese, 48 anni, dirige attualmente la Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Lombardia e, ad interim, anche della Puglia e della Basilicata. Ha diretto gli Archivi di Stato di Genova e di Milano e la Soprintendenza Archivistica e Bibliografica del Piemonte e della Valle d'Aosta.  Ha lunga esperienza di ricerca scientifica e professionale, in ambito nazionale e internazionale, con ampia bibliografia. Interpreta la funzione istituzionale di tutela come azione generativa di una cultura diffusa del patrimonio, capace di attivare processi di capacitazione delle persone e delle comunità nella direzione del pieno sviluppo di sé e del reale esercizio dei diritti culturali, in quanto declinazione dei diritti umani

03 - PESCINI.jpg

Ilaria Pescini

ANAI Nazionale

Responsabile del sistema documentale e degli archivi della Regione Toscana, si occupa dei processi di innovazione tecnologica e gestione informatica dei documenti. Partecilpa a tavoli e gruppi di lavoro nazionali e ha coordinato numerosi team all’interno della community network del territorio regionale toscano. Per alcuni anni ha insegnato Archivistica contemporanea all’Università di Pisa e ha pubblicato articoli su diversi temi di archivistica su riviste nazionali, internazionali e volumi collettanei. Dall’aprile 2019 è membro del Direttivo nazionale dell’ANAI - Associazione nazionale archivistica italiana, per il quale ricopre il ruolo di vicepresidente.

04 - CANEPA.jpg

Franca Canepa

Regione Liguria - Archivio storico

Franca Canepa, responsabile tecnico dell’Archivio Storico della Regione Liguria (ASRL), dal 1996 si occupa degli archivi regionali, in particolare di deposito e storico. Oltre a sovrintendere ai riordini, all’idonea collocazione e alla corretta conservazione della documentazione da deposito e storica della Regione Liguria, segue le attività di fruizione e valorizzazione dei beni culturali conservati in archivio: ha curato diversi inventari degli fondi storici, pubblicati nella collana “Archivio storico della Regione Liguria - Studi e inventari”; cura, con le colleghe, le pagine sul sito istituzionale dedicate all’Archivio, con le relative Biblioteca e Fototeca, aggiornando i tradizionali strumenti di consultazione, principalmente elenchi e inventari dei fondi archivistici, e più recentemente, pubblicando le innovative mostre on-line, soprattutto di materiali fotografici; idea e promuove le iniziative on-line pubblicate sulle piattaforme social media, nelle specifiche pagine dell’ASRL.

05 - FRATELLI.png

Maria Fratelli

CASVA - Centro Di Alti Studi Sulle Arti Visive

Maria Fratelli dal 2014 è direttrice del CASVA, istituto inserito nell’Unità a lei affidata dal Comune di Milano che comprende la Casa Museo Boschi DI Stefano, lo Studio Museo Francesco Messina e Casa della Memoria.

Impegnata da oltre vent’anni, come conservatore da prima e poi direttore, nei musei civici milanesi Maria Fratelli è storica e critica d’arte; si è laureata a Milano e specializzata a Siena con una specifica preparazione sul periodo moderno e una passione per la contemporaneità. Si è occupata a studi inerenti il collezionismo, la museologia e il restauro a cui ha dedicato i suoi scritti e le sue esperienze professionali.

Per il CASVA ha promosso la realizzazione di una nuova sede presso il quartiere sperimentale del QT8 a Milano (legato alla VIII Triennale del 1947). In questi anni ha così concorso, con la collaborazione e supervisione della Soprintendenza archivistica e l’affiancamento del Politecnico di Milano, alla progettazione di una nuova idea di “archivio del progetto a Milano”.

06 - LOCATELLI.JPG

Gabriele Locatelli

ASOP - Archivio Storico Opera Pizzigoni

Responsabile del Settore archivi della Cooperativa CAeB di Milano). Da anni si occupa di progettare e seguire interventi su archivi di persona e di enti. Ha curato "Chi ci salverà dall'idea di salvezza? Saggi scelti di Virgilio Dagnino" (Marsilio, 2013) ed è autore di diversi saggi su lavori archivistici. Vicepresidente di ANAI Lombardia, curatore dell'Archivio storico di Opera Pizzigoni, membro del Direttivo della Fondazione Vittorino Colombo.

Condivide con Lorenzo Pezzica la Direzione scientifica della Sezione Archivi del Convegno delle Stelline.

07 - ZOCCHI.jpg

Paola Zocchi

Archivio Storico Della Psicologia Italiana (Università Di Milano-Bicocca)

Paola Zocchi è archivista responsabile del Polo di Archivio Storico (PAST) della Biblioteca centrale presso l’Università di Milano-Bicocca, dove coordina anche le attività archivistiche e la redazione web del Centro di ricerca Aspi - Archivio storico della psicologia italiana.

Laureata in lettere moderne, ha conseguito il dottorato di ricerca in “Società europea e vita internazionale nell’età moderna e contemporanea” presso l’Università degli studi di Milano e il diploma di archivistica, paleografia e diplomatica presso la Scuola dell’Archivio di Stato di Milano.

08 - RIOLO.jpg

Sergio Riolo

ilCartastorie

Con una formazione umanistica orientata alla storia dell’arte coniugata con percorsi di studio sul management dei musei, per oltre quindici anni si è occupato di gestione e valorizzazione del patrimonio culturale, attraverso attività di ricerca sul campo e progetti operativi per enti pubblici e privati.

Dal 2014 ha seguito l'ideazione, la progettazione e la realizzazione de ilCartastorie | museo dell'Archivio Storico del Banco di Napoli, di cui oggi è responsabile operativo. È docente di Economia e gestione delle imprese culturali presso l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”.

09 - VALACCHI.JPG

Federico Valacchi

Università degli studi di Macerata

Professore ordinario di archivistica e archivistica informatica presso l'Università di Macerata dal 2002. I principali ambiti di ricerca sono attualmente quelli legati al rapporto tra tecnologie dell'informazione e archivi con particolare riferimento al web e alle problematiche di conservazione di lungo periodo del documento informatico.

Più recentemente si è interessato al ruolo politico e sociale della disciplina archivistica riflettendo sui concetti di archivistica attiva e public archival science. In questa direzione coordina anche il gruppo FacebooK “Archivistica Attiva” che conta al momento circa 1.500 iscritti.

È componente del Consiglio direttivo del Master in Formazione Gestione e Conservazione degli Archivi Digitali dell'Università di Macerata. È componente del Consiglio direttivo del Master in Formazione Gestione e Conservazione degli Archivi Digitali dell'Università di Macerata, del comitato scientifico delle riviste "J-LIS" e "Il Capitale culturale".

Ciandrini_edited.jpg

Paola Ciandrini

Ibridamente

Docente a contratto del master FGCAD dell'Università di Macerata e della Scuola APD dell’Archivio di Stato di Milano, è membro del gruppo Digital Archives Perspectives e curatrice del progetto Ibridamente. Archivista di formazione e professione, è attualmente in congedo straordinario dal Politecnico di Milano per dottorato di ricerca in Memorie e Digital Humanities presso l’Università di Macerata. Ha collaborato con ANAI, Archivi di Stato, Fondazione Magistretti, Fondazione Castiglioni, Fondazione Mondadori. Il suo progetto di ricerca è dedicato alla progettazione di sistemi di gestione documentale e a metodi e strumenti per la valorizzazione di archivi storici.

11 - IANNETTI.jpg

Manuela Iannetti

Archivissima

Manuela Iannetti (Torino, 1976). Dalla carta al digitale, dall’editoria alla progettazione culturale, il suo mestiere è sempre stato dalla parte delle parole, a contatto con la produzione di contenuti, l’elaborazione di progetti e la valorizzazione di prodotti culturali.

Dal 2018 si occupa della direzione operativa di Archivissima, il primo Festival italiano dedicato agli archivi storici, che coinvolge ogni anno – grazie al format nazionale La Notte degli Archivi – centinaia di realtà culturali dislocate nelle diverse regioni italiane; dal 2015 collabora come consulente esterno con Promemoria group per la redazione e la promozione di contenuti specializzati.

Come scrittrice ha pubblicato la raccolta di racconti Boris e lo strano caso del maiale giallo (2016) e il reportage narrativo Claroquesí. Cartoline dalla rivoluzione (2018), entrambi per Antonio Tombolini Editore. Il suo terzo romanzo, Quelle Storie meravigliose. Storie di donne a Sud Est (2021), è pubblicato da Kurumuny Edizioni.