RELATORI

Annalisa Rossi

Soprintendente agli archivi e alle biblioteche della Lombardia, del Piemonte e della Valle d'Aosta

Pugliese, 46 anni, attualmente dirigente delle Soprintendenze Archivistiche e Bibliografiche della Lombardia, del Piemonte e della Valle d’Aosta e precedentemente alla guida degli Archivi di Stato di Genova (2017-2018) e Milano (2018-2019)

Ha lunga esperienza di ricerca scientifica e professionale, in ambito nazionale e internazionale, con ampia bibliografia, , ed è impegnata a promuovere una visione generativa dell’attività di tutela e di valorizzazione del MIBACT, lavorando alla costruzione di una cultura diffusa del patrimonio che consenta alle persone e alle comunità di attingere ogni opportunità necessaria al compimento pieno dei processi di autodeterminazione e sviluppo personale e sociale e all'esercizio dei diritti culturali.

Claudio Gamba

Dirigente struttura Patrimonio culturale materiale e immateriale, Regione Lombardia

Dirigente della Struttura “Istituti e luoghi della cultura” della Direzione Generale Autonomia e Cultura di Regione Lombardia. Si occupa di musei, biblioteche, archivi, aree archeologiche e siti UNESCO, oltre che della catalogazione del patrimonio culturale della regione attraverso standard nazionali e piattaforme informatiche regionali (Servizio Bibliotecario Nazionale, Sistema Informativo Regionale Beni Culturali, Archimista, Biblioteca Digitale Lombarda, banche dati anagrafiche, ecc.). È stato componente e poi Presidente della Sezione Lombardia dell’Associazione Italiana Biblioteche (1997-2003), componente del Comitato Esecutivo Nazionale AIB (2003-2008), vicepresidente del Comitato organizzatore del Congresso IFLA (Milano 2009) e componente del Comitato organizzatore del Congresso ICOM (Milano 2016).

Ilaria Pescini

ANAI Nazionale

Responsabile del sistema documentale e degli archivi della Regione Toscana, si occupa dei processi di innovazione tecnologica e gestione informatica dei documenti. Partecipa a tavoli e gruppi di lavoro nazionali e ha coordinato numerosi team all’interno della community network del territorio regionale toscano. Per alcuni anni ha insegnato Archivistica contemporanea all’Università di Pisa e ha pubblicato articoli su diversi temi di archivistica su riviste nazionali, internazionali e volumi collettanei. Dall’aprile 2019 è membro del Direttivo nazionale dell’ANAI - Associazione nazionale archivistica italiana, per il quale ricopre il ruolo di vicepresidente.

Cristina Videtta

Università degli studi di Torino

Professore associato in diritto amministrativo, abilitato di prima fascia, presidente della Commissione didattica paritetica per la Scuola di Scienze Giuridiche, Politiche ed Economico-Sociali dell’Università di Torino da maggio 2019 (membro da ottobre 2018), membro del Comitato di redazione della rivista Diritto e Processo Amministrativo (fascia A) dal 01.01.2007, membro del Comitato Scientifico della Rivista Giuridica dell'Urbanistica dal 1.04.2016, autrice del volume “Cultura e sviluppo sostenibile. Alla ricerca del IV pilastro” (2018).

Federico Valacchi

Università degli studi di Macerata

Professore ordinario di archivistica e archivistica informatica presso l'Università di Macerata dal 2002. I principali ambiti di ricerca sono attualmente quelli legati al rapporto tra tecnologie dell'informazione e archivi con particolare riferimento al web e alle problematiche di conservazione di lungo periodo del documento informatico.

Più recentemente si è interessato al ruolo politico e sociale della disciplina archivistica riflettendo sui concetti di archivistica attiva e public archival science. In questa direzione coordina anche il gruppo FacebooK “Archivistica  Attiva” che conta al momento circa 1.500 iscritti.

È componente del Consiglio direttivo del Master in Formazione Gestione e Conservazione degli Archivi Digitali dell'Università di  Macerata. È componente del Consiglio direttivo del Master in Formazione Gestione e Conservazione degli Archivi Digitali dell'Università di Macerata, del comitato scientifico delle riviste "J-LIS" e "Il Capitale culturale".

Girolamo Sciullo

Aedon/Il Mulino

Già ordinario di Diritto amministrativo nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Bologna.

Componente della direzione della rivista Aedon.

Componente del CdA del Complesso Monumentale della Pilotta.

Autore di svariate pubblicazioni in materia di beni culturali e di beni paesaggistici. Tra esse si segnalano: (con altri Autori), Diritto del patrimonio culturale, il Mulino, Bologna 2017 (ult. ed.) e Il Codice dei beni culturali e del paesaggio (a cura di M. Cammelli), il Mulino 2007".

Lucia Nardi

Archivio storico ENI

Laureata in Storia, specializzata in archivistica lavora prima in Fiat, poi in Telecom e Banca di Roma con responsabilità legate all’archivio storico e alla storia dell’impresa. Dal 2003 viene assunta in Eni dove si occupa di costituire l’archivio storico aziendale e di valorizzare e far conoscere la storia di Eni. Dal 2008 è responsabile delle iniziative culturali Eni al cui interno sono inseriti i progetti scolastici e la gestione dell’importante patrimonio artistico aziendale. Attualmente è membro del Consiglio direttivo di Museimpresa e del Comitato tecnico scientifico di ANAI.

Paola Ciandrini

Università di Macerata

Docente a contratto del master FGCAD dell'Università di Macerata e della Scuola APD dell’Archivio di Stato di Milano, è membro del gruppo Digital Archives Perspectives e curatrice del progetto Ibridamente. Archivista di formazione e professione, è attualmente in congedo straordinario dal Politecnico di Milano per dottorato di ricerca in Memorie e Digital Humanities presso l’Università di Macerata. Ha collaborato con ANAI, Archivi di Stato, Fondazione Magistretti, Fondazione Castiglioni, Fondazione Mondadori. Il suo progetto di ricerca è dedicato alla progettazione di sistemi di gestione documentale e a metodi e strumenti per la valorizzazione di archivi storici.

Francesco Benatti

Archivista e libero professionista

Archivista libero professionista e giornalista, si occupa di critica testuale, pubblicazione di fonti e valorizzazione di archivi storici. Svolge attività di consulenza per aziende, banche, assicurazioni e privati, con particolare attenzione alla gestione delle collezioni d’arte e dei loro archivi. È sviluppatore di soluzioni database. Attualmente si occupa di comunicazione e valorizzazione fonti dedicate alla storia del vino e alla evoluzione delle imprese del settore.

SEGRETERIA IN ARCHIVIO

Segreteria organizzativa a cura di Editrice Bibliografica

Sede legale: Via San Francesco d'Assisi 15 - 20122 Milano
P.IVA, C.F. 01823660152 
R.E.A. C.C.I.A.A. di Milano N. Rea 878486